Scritto da Danielle Schofield

Allargare il campo delle tue immersioni anche alle basse temperature ti premierà con nuove destinazioni, nuova vita marina, ed emozioni. Ma prendere troppo freddo può rovinare un’immersione, o peggio, portarti all’ ipotermia, perciò pianifica per tempo le tue immersioni e segui questi consigli per aiutarti a stare il più caldo e sicuro possibile.

Luogo e luogo

Se non ti sei mai immerso in acque fredde, non saltare direttamente dai tropici alle immersioni su ghiacci. Scegli una destinazione dove puoi abituarti gradualmente ad un’attrezzatura più ingombrante e a diverse condizioni.

La giusta protezione

Tra i 10-17°C (50-65°F) in genere meglio usare una muta umida o una semi-stagna, ma assicurati che la vesti appropriatamente: Dovrebbe fermare l’acqua dal continuo passaggio, ma non deve essere neanche troppo stretta perché fermerebbe la circolazione. Il neoprene si usura con il tempo, perciò rimpiazza le mute vecchie per avere una protezione migliore.

Se ti immergi al di sotto dei 10°C (50°F) e sei particolarmente sensibile alle temperature fredde, una muta stagna potrebbe essere la scelta migliore. Hai bisogno di un addestramento ulteriore, ma essere asciutto e vestire una confortevole sotto-muta valgono veramente la pena. Misura giusta e muta ben tenuta sono un must. Perdite dalle guarnizioni o lacerazioni ti lasciano ancora più bagnato e ti faranno sentire ancora più freddo.

Scopri di più sulla specialità PADI Dry Suit qui.

Accessori

Investire in un cappuccio, guanti, e calzari è una maniera semplice per ridurre la perdita di calore dalla tua testa e dalle estremità, mentre i subacquei con muta stagna che hanno qualche soldino da sperperare possono optare per una lussuriosa sottomuta riscaldata che funziona grazie a una batteria.

Riscaldati prima di immergerti

I siti subacquei con acque temperate o fredde sono spesso accompagnati da un clima più freddo. Sentirsi ghiacciato prima di toccare l’acqua è un brutto inizio, perciò mantenerti il più possibile caldo prima dell’immersione e durante gli intervalli in superficie è una priorità:

  • Non entrare in acqua finché puoi, anche se non senti freddo
  • Indossare una protezione termale (anti-vento, giacca, berretto, guanti)
  • Togliere l’attrezzatura bagnata tra le varie immersioni, specialmente le mute umide
  • Rifornire il tuo corpo con un pasto energizzante e bevande calde
  • Mettere in valigia delle sacchette per riscaldare le mani
  • Versare acqua calda nella muta per pre-riscaldarla prima delle immersioni

Pianifica le tue immersioni

Se vorrai aggiungere dei gradi devi rivedere la tua pianificazione: stai a basse profondità, perché più profondo andrai e più freddo sentirai (il neoprene si comprime con la profondità, isolando meno). Non farti ingannare dalle temperature dell’acqua in superficie, perché i termoclini possono creare degli abbassamenti improvvisi e notevoli a diverse profondità.

Più tempo stai sott’acqua, più calore perderai, e per questo motivo le immersioni in acque fredde sono più brevi di quelle in acque calde. Pianifica di stare entro i tuoi LND – lunghe soste di non decompressione, senza potersi muovere sono poco piacevoli specialmente in acque fredde.

Ancora più importante, non ti far problemi a uscire prima dall’acqua se senti freddo!

Contatta il tuo PADI Dive Shop locale per maggiori informazioni sull’attrezzatura, i corsi e per prenotare viaggi. Visita oggi PADI Travel per iniziare a esplorare destinazioni subacquee con acque fredde o temperate.

Share This