PADI Women's Dive Day French Riviera

Ho desiderato partecipare al PADI Women’s Dive Day, sin dalla prima volta che ne ho sentito parlare. A causa della mia agenda caotica non ho potuto. Non fino a quest’anno, quando durante l’assolato Giorno della Bastiglia, nella bellissima Riviera Francese, ho potuto finalmente partecipare all’evento organizzato dal Diamond Diving nel Golfo di Juan.

Al caffè di benvenuto, con un pezzo di torta in mano, ho avuto il piacere di conoscere le altre sei ragazze che si erano unite all’immersione del mattino. Ce n’erano sia del posto e altre che arrivavano da altri Paesi europei come Regno Unito, Germania e Svezia. Tutte sembravano così felici di essere lì. Ho chiesto a tutte la ragione della loro partecipazione. “Per una volta non sarò l’unica ragazza in barca”. “Mi auguro possa essere più semplice trovare un’altra compagna di immersione, in modo da potermi immergere più spesso”. “Per avere più scelta”. In effetti, con appena un 35% di donne subacquee, ci vorrà ancora un po’ di tempo prima di trovare una barca con parità di generi per ogni immersione.

PADI Women's Dive Day Miro's Cave

La nostra immersione mattutina fu alla ‘Grotta di Miro”, (massima profondità 25 mt), vicino al faro de La Fourmigue, nella baia del Golfo di Juan. Il sito prese il nome dal famoso artista spagnolo che, originariamente, aveva una delle sue sculture dentro la grotta. Sfortunatamente, fu rubata, e ora c’è la statua del Comandante Yves Le Prieur, un Ufficiale della Marina francese che ha inventato il primo apparato subacqueo a circuito aperto, un simbolo abbastanza importante per il nostro evento!

Per 50 minuti, a una temperatura di 24°C, la mia compagna d’immersione ed io, entrambe facevamo fotografie subacquee, ci immergevamo tra le rocce, le alghe e le grotte per trovare pesci scorpione, murene, polpi, nudibranchi e persino una torpedine gigante! La Grotta di Miro in se’ è un soggetto fotografico fantastico, grazie alla statua, alla luminosa luce blu di sottofondo e uno spesso strato di anemoni gialli incrostati sulle pareti della grotta.

PADI Women's Dive Day

Dopo aver sciacquato la nostra attrezzatura e aver messo le mute ad asciugare, decidemmo di andare a pranzare insieme per fare il debriefing di questa bellissima immersione. La mia compagna ed io eravamo molto orgogliose della torpedine e il resto del gruppo ci raccontò di aver visto un grande banco di barracuda. Mentre godevamo del nostro pranzo mediterraneo, l’argomento si trasformò e parlammo di suggerimenti sull’addestramento subacqueo. Parlammo di tutte le nostre specialità preferite: Deep Diver, Dry Suit Diver e nitrox erano tra le più popolari. Condividemmo informazioni sui migliori siti subacquei in Francia. Finimmo con l’aggiungerci una con l’altra sui social media, promettendo di immergerci di nuovo insieme nella favolosa riserva marina di Port-Cros e Porquerolles. Credo che il nostro pranzo abbia riassunto bene l’obiettivo dell’evento: fare network, condividere, ispirare.

 


Autore Bio

Florine

Florine è una PADI Divemaster e una blogger di Viaggi Subacquei presso il World Adventure Divers.  Fa immersioni sia in acque tropicali che nelle estreme acque fredde, selezionando le sue destinazioni solo se del viaggio fanno parte l’avventura subacquea e le scoperte culturali, e mostrandoti come fare senza andare in bancarotta.

Share This