Egitto e il Mar Rosso

Pubblicato da

Egitto e il Mar Rosso

Culla di una delle più antiche civiltà del mondo, l’Egitto porta testimonianza di alcuni dei primissimi trionfi dell’umanità. Le piramidi di Giza – Il Cairo – sono una delle Sette Meraviglie del Mondo, e il vicino Museo delle Antichità Egiziane ospita il leggendario tesoro di Tutankhamon. L’Egitto, però, è molto più che antichi monumenti e piramidi. È una crociera lungo il Nilo, un hotel di lusso e vita notturna, è un vasto e tonificante deserto e, specialmente per i subacquei, è il Mar Rosso. Appena oltre il litorale, si trovano acque calme e azzurre, bellissime baie, milioni di pesci, ottima visibilità, reef riparati, torri, pinnacoli, pareti, giardini di corallo e relitti. Tutto ciò è un richiamo irresistibile per i subacquei, e identifica il Mar Rosso come destinazione subacquea di fama mondiale. Indipendentemente da quanto impressionanti siano le attrazioni sopra la superficie dell’acqua, il vero gioiello della corona Egiziana è costituito dalle immersioni, semplicemente sbalorditive.

Un viaggio in Mar Rosso, da Taba (nel nord del golfo di Aqaba) attraverso Dahab, Sharm el Sheikh, verso Hurgada e Safaga, più a sud, mette in evidenza tutto ciò che delizia i subacquei.

Immersioni raccomandate

  • Taba: Pharaoh’s (o Farun) Island – Situata nella parte settentrionale del Golfo d’Aqaba, questa zona è nota per l’affascinante vita marina endemica, ad esempio la rana pescatrice, uno dei pesci più strani. Un tempo porto Fenicio, questa piccola isola si trova a meno di 250 metri/275 iarde al largo, e un castello ristrutturato domina i siti d’immersione relativamente poco affollati. Piccoli pinnacoli e pareti che scendono fino a 25 metri/80 piedi presentano corallo in ottimo stato di salute, banchi di orate e pesci pipistrello e le sempre presenti murene. È anche un luogo ideale per l’esplorazione di terra e lo snorkeling.
  • Dahab: Blue Hole – Profondo 130 metri/430 piedi, questo è uno dei siti d’immersione più famosi al mondo. Nonostante i subacquei ricreativi trovino molto da esplorare, i subacquei tecnici, propriamente addestrati, possono godersi al meglio il sito attraversando “l’arco” situato a 56 metri/185 piedi di profondità. È un sito popolare anche fra gli apneisti.
  • Sharm el Sheikh: Lo stretto di Tiran – Situato all’entrata del Golfo di Aqaba, lo stretto forma un restringimento naturale e, di conseguenza, le immersioni sono spettacolari. I subacquei che hanno visitato i reef di questa zona (Jackson, Gordon e Woodhouse, tra gli altri) ne parlano con grande rispetto. Battuti da forti correnti, questi reef sono terreni di caccia per carangidi, barracuda e squali che pattugliano i limiti dei reef in cerca di prede. Enormi murene serpeggiano tra i coralli e i crepacci, che ospitano anthias e una miriade di altri pesci del reef.
  • Sharm el Sheikh: Ras Mohamed National Park – Il primo parco nazionale Egiziano è ancora uno dei migliori. Si trova a circa 20 chilometri/12 miglia a sud di Sharm el Sheikh, sulla punta più a sud del Sinai, dove il Golfo d’Aqaba incontra il Golfo di Suez. A causa del mescolamento delle acque, la zona ospita reef corallini in ottima salute e una miriade di specie ittiche del reef e pelagiche. Si può accedere a quest’area protetta tramite una gita di un giorno o con una barca da crociera. Presso due siti caratteristici, Shark e Yolanda Reef, date le notevoli correnti, le immersioni vengono spesso effettuate in corrente.
  • Hurghada: Giftun Island – Questa riserva marina, accessibile con il pagamento di una piccola tassa d’entrata, ospita molti siti caratterizzati da strapiombi, fantastici reef corallini e la possibilità di osservare barracuda, tonni e specie pelagiche ancora più grandi. Ciò, ovviamente, se riesci a distogliere lo sguardo dalle gorgonie e dalla vita che popola le caverne e le sporgenze. Le frequenti forti correnti impongono immersioni in corrente. La protezione, ottenuta con lo status di riserva marina, ha portato abbondante vita marina e bellissime immersioni.
  • Safaga: Seven Pillars – A Soma Bay, sette pilastri di corallo si innalzano, da circa 14 metri/45 piedi, fin quasi alla superficie. Qui, potrai osservare molti pesci del reef, tra cui pesci Napoleone, pesci palla e pesci leone. Inoltre, è un sito ben conosciuto per le immersioni notturne.

Vuoi saperne di più? Per ottenere maggiori informazioni su migliaia di siti d’immersione, specie marine, destinazioni e molto altro, visita ScubaEarth®

Riassunto delle immersioni

Visibilità – Solitamente buona, la visibilità può variare tra i 15 e i 70 metri/50-230 piedi.

Temperatura dell’acqua – A seconda della stagione, la temperatura dell’acqua varia tra i 21 e i 30°C/70-86°F.

Meteo – In Egitto, il clima è caldo e asciutto, ma a nord, in inverno, fa abbastanza freddo. La temperatura dell’aria varia tra i 21 e i 40°C/70-104°F. Ci si può immergere durante tutto l’anno.

Creature – Durante quasi ogni immersione, il Mar Rosso offre un’incredibile diversità di pesci. Lungo una parete corallina dovrai dividere la tua attenzione tra migliaia di anthias, cernie, labridi, pastinache, pesci farfalla e pesci angelo. Ma non distrarti troppo, perché potresti perderti un maestoso squalo balena che transita di là.

Addestramento raccomandato – Per immergerti sulle bellissime pareti, iscriviti ai corsi PADI Deep Diver e PADI Drift Diver. Il corso PADI Digital Underwater Photographer è sempre un modo eccezionale per catturare le immagini delle tue avventure.

Informazioni di viaggio

Nota – Condizioni quali (ma non limitate a) sicurezza, requisiti di entrata e uscita dal paese, salute, leggi e cultura locali, disastri naturali e clima possono influenzare negativamente gli spostamenti verso qualsiasi destinazione. Indipendentemente dalla destinazione, quando stai organizzando il tuo viaggio e prima di partire, controlla le raccomandazioni del Ministero degli Esteri per quanto concerne quella data località..

Lingua – L’Arabo ma, data l’importanza del turismo, sentirai parlare l’Inglese, il Russo, il Tedesco, il Francese, l’Italiano, il Polacco, il Ceco e altre lingue.

Valuta – La Sterlina Egiziana. Le carte di credito sono ampiamente accettate.

Aeroporti principali – I subacquei arrivano gli aeroporti internazionali di Hurghada e Sharm el Sheik. Puoi anche arrivare a Il Cairo e prendere un volo interno dallo stesso terminal.

Voltaggio e Internet – 220 volt, 50 hz. Internet è ampiamente disponibile.

Attrazioni a terra – Visita le piramidi e il Museo di Antichità Egiziane, fai un giro del deserto su di un cammello o una crociera sul Nilo.

Trova PADI Dive Shop / Resort in Egitto

Link informativi:
egypt.travel
egypttoursim.org

Prenota adesso