10 semplici modi per proteggere l’oceano 365 giorni l’anno

Pubblicato da

Come subacquei, siamo ambasciatori per l’ambiente sommerso, con un responsabilità condivisa di proteggere l’oceano e i suoi abitanti. Che tu sia un subacqueo molto attivo o che si immerge in vacanza una o due volte l’anno, ci sono semplici modi con cui puoi aiutare a proteggere l’oceano 365 giorni l’anno.

Ecco alcuni suggerimenti che, in ogni momento, ti permettono di proteggere ciò che ami!

1. Stai attento a quali prodotti usi in casa

protect the ocean - sunscreen

Alcuni articoli che ritieni irrilevanti per i nostri oceani, possono avere un effetto enorme su di esso. Qui sotto trovi alcuni esempi di prodotti che hanno un impatto negativo sulla salute dei nostri oceani.

  • Igiene personale e cosmetici
  • Crema solare
  • Prodotti chimici per il giardino

Impara di più sull’impatto che questi prodotti hanno.

2. Fai attenzione a ciò che compri

Ci sono molti prodotti di “lusso” realizzati da specie marine in via di estinzione. Non acquistare articoli realizzati con corallo rosso, tartaruga o conchiglie Nautilus. Queste bellissime specie marine hanno bisogno del nostro aiuto! Se, quando sei in vacanza, vuoi acquistare un souvenir, perché non scegli altre opzioni quali sculture in legno, oggetti fatti a amano, tessuti o oggetti d’arte?

Impara di più su questo tipo di prodotti.

3. Raccogli rifiuti durante le tue immersioni

Dive Against Debris Bag

Durante la tua prossima immersione, porta con te una sacchetto a rete e promuovi il Dive Against Debris! Puoi usare il sito Project Aware per organizzare un’immersione di pulizia con i tuoi compagni d’immersione. Se non hai tempo di organizzare un evento, non preoccuparti; puoi sempre raccogliere rifiuti ogni volta che ne vedi. Fai attenzione, però: nonostante vogliamo ripulire quanto più possibile l’oceano, stai sempre attento a oggetti come lenze da pesca attorno a coralli. Se non riesci a rimuovere tali oggetti senza danneggiare il corallo, è meglio tagliarli quanto più possibile con il tuo coltello subacqueo e lasciare lì ciò che non riesci a togliere, senza causare ulteriore danno.

4. Minimizza l’uso di plastica e organizza giornate “No plastic”

Pensaci bene: quante volte, durante le tue immersioni, hai visto borse di plastica? Queste vengono spesso ingerite da creature marine, come le tartarughe, che le confondono per meduse. Acquista una borsa ecologica e tienila sempre a portata di mano per quando vai a fare la spesa.

5. Se la tua dieta è a base di pesce, scegli solo risorse sostenibili

One World One Ocean Know Your Seafood

click to view larger

Per ovvie ragioni, molti subacquei e amanti del mare scelgono di non mangiare pesce. Questa è una scelta personale ma, se il pesce fa parte della tua dieta, assicurati di scegliere pesce che provenga da risorse sostenibili.

6. Una foto vale mille parole

Non devi essere un provetto fotografo subacqueo, non hai bisogno di flash, non hai bisogno di molto di più che di una piccola macchina fotografica automatica. Prima di raccogliere un involucro di plastica dal reef, fai una foto e pubblicala sui tuoi social media. Quanta più consapevolezza riesci a creare su dove finiscono i rifiuti, tanto meglio sarà.

7. Ricerca e ricicla

recycling

Scopri dove finisce la spazzatura che produci e, se non viene trattata in modo ecologico, cerca qualche alternativa. Puoi anche migliorare la tua propensione al riciclo degli oggetti: puoi ancora farne uso? Puoi usarli per qualcos’altro? Se devi usare la plastica, cerca di riciclarla. Fa meglio all’ambiente e al tuo portafoglio.

8. Valuta lo smaltimento dei rifiuti e le infrastrutture locali

A volte, come subacquei, abbiamo la fortuna di visitare alcune tra le località più remote. Valuta che, spesso, i paesi in via di sviluppo non hanno le stesse infrastrutture per lo smaltimento dei rifiuti che abbiamo noi. Una volta usate, porta a casa con te le confezioni che trovi in bagno, in modo da poterle buttare e, se devi usare batterie non ricaricabili, portale indietro con te per evitare che finiscano nell’oceano con il loro carico di mercurio e tossine.

9. Fai solo foto, lascia solo bolle

PADI Digital Underwater Photographer course

Quando ci immergiamo, abbiamo il privilegio di vedere creature incredibili che molti altri riescono a vedere solo nelle riviste e in televisione. Goditele quanto più puoi, guardale, osservale e apprezzale nel loro ambiente naturale, ma non avvicinarti troppo. Se il nostro obiettivo è di proteggere l’oceano e i suoi abitanti, non toccare, non rimuovere alcuna creatura e non interferire con il loro habitat naturale. Impara di più.

10. Parlane e dai l’esempio

Non importa dove ti immergi o con chi ti immergi: se vedi qualcuno che raccoglie rifiuti, fagli i complimenti a voce, tramite il sito della loro azienda, i social media o TripAdvisor; questo incoraggerà altre persone a fare la stessa cosa! Ricorda che anche le più piccole cose contano e non sottovalutare mai la forza del passaparola. Fai ciò che puoi, condividilo con i tuoi compagni d’immersione, pubblica i tuoi risultati sui social media e coinvolgi più persone nella salvaguardia dell’oceano!

Hai trovato ispirazione? Partecipa adesso. Scarica utili suggerimenti, risorse e strumenti dal sito Project AWARE.

Sii il cambiamento che TU vuoi vedere nei NOSTRI oceani. Tutti noi abbiamo un ruolo in questo e Project AWARE è un ottimo punto di partenza.