Vi presentiamo Gary Green, PADI AmbassaDiver

Pubblicato da

gary-green-scuba

Le nostre vite non vanno sempre come abbiamo pianificato. Qualche volta, ci troviamo di fronte ad ostacoli che non avremmo mai pensato di affrontare. Ma cosa fai quando il conflitto e la guerra distruggono tutte le nostre speranze di una vita ‘normale’? Come ti ricostruisci? Per Gary Green, il nostro ultimo AmbassaDiver, la risposta è in una parola: Subacquea.

Una carriera – e vita – che si è capovolta

Nel 2009, la vita di Gary ha subito un enorme cambiamento, mentre si trovava in Afghanistan come bersagliere.

 “ Ancora diciottenne, nel 2007, mi unii ai Rifles. Completai l’addestramento nel Maggio 2008, all’Infantry Training Centre (ITC) Catterick, come Migliore Recluta, e venni assegnato al 4° Battaglione dei Rifles. Fui inviato in una piccola base di petrolio, 100 metri a nord di un territorio sotto stretto controllo dei talebani. Avevo a che fare giornalmente con conflitti a fuoco e con un alto pericolo di IED (ordigni esplosivi improvvisati).

Il 21 Agosto 2009, sono stato colpito da due IED che erano stati nascosti vicino a una parete recintata, innescata da un comando a distanza e lavorata a mano dal nemico. Sono rimasto a terra cieco dal mio occhio destro con frammenti di proiettile nascosti nel mio viso, le mie braccia e gambe.”

gary-green-solider
Affrontare il problema di un Disturbo Post-Traumatico da Stress

Dopo che Gary venne congedato dall’Esercito nel 2010, per motivi medici, come conseguenza delle lesioni subite, ebbe inizio un lungo percorso di riabilitazione nella vita di tutti i giorni. In tempi molto brevi si fece sentire l’impatto emotivo causato dalla sua terribile esperienza, e da qui cominciò un cammino di auto-distruzione.

Nel 2011 dopo che gli fu diagnosticato un grave Disturbo Post-Traumatico da Stress (DPTS), Gary cominciò a ricevere trattamenti e medicazioni. Due anni più tardi, cominciò a incanalare la sua energia nella carriera come scrittore e manager.

gary-green-diver

La scoperta di PADI, la Deptherapy e la subacquea

L’anno seguente, Gary fu introdotto alla Deptherapy, un’organizzazione benefica inglese che ha l’obiettivo di riabilitare attraverso la subacquea il Personale di Servizio dell’Esercito Britannico, seriamente ferito, che ha sofferto del cambiamento di vita, mentale o fisico.

 “Decisi di affrontare i miei demoni. Non sono certo su cosa mi abbia portato a tirarmi fuori dal buco nero nel quale ero caduto, ma fui grato di questa forza interiore e mi aggrappai a ogni possibilità con tutte e due le mani. Una delle opportunità fu l’organizzazione a scopo benefico Deptherapy, sostenuta da PADI. Con loro due mi stavo garantendo una nuova vita.

Senza divulgare il motivo del mio disturbo causato dalla DPTS, mi sarebbe stato difficile immaginare quanto mi sarei sentito rincuorato dal momento in cui l’avrei reso pubblico. È stato come se una volta andato sott’acqua, tutti i problemi e traumi furono sciacquati via dal mio corpo. Una volta sott’acqua, la mia mente era libera. Mi potevo concentrare solo su ciò che avevo davanti ai miei occhi e alle abilità che PADI mi stava insegnando.”

Il futuro, i film ed essere un PADI AmbassaDiver

Ora che Gary è un Open Water Diver, sta pianificando il suo corso PADI Advanced Open Water Diver in Egitto.

 “Mi immergerò in Mar Rosso per finire il mio corso PADI Advanced Open Water Diver, il mio corso di Specialità PADI Deep Diver, e poi terminerò il mio viaggio con un’immersione su un relitto. Il viaggio sarà con Deptherapy e farò parte di una grande gruppo di studenti, tutti veterani dell’Iraq ed Afghanistan che soffrono di lesioni mentali e fisiche causate dalla guerra. Una volta a casa, vedrò di fare l’addestramento per la muta stagna, dopo il quale posso cominciare a immergermi nel Regno Unito. Questo mi darà l’opportunità di fare molte più immersioni e anche di immergermi regolarmente con alcuni degli altri veterani.

Mentre saremo in Egitto faremo delle riprese che saranno una parte del documentario sull’organizzazione Deptherapy; per il quale sono già stato filmato durante un’intervista. Spiego nel dettaglio la storia della mia vita prima, durante, e dopo la guerra, la storia di come e perché questa è cambiata quando ho imparato a immergermi grazie al mio corso PADI Open Water Diver. Utilizzeremo il viaggio per filmarci in azione, e nella speranza che questo possa divulgare la possibilità, tra la comunità dei veterani, d’immergersi con PADI.”

gary-green-dolphins2